Categories

I miei princìpi per il 2022

Marco Orange Kiko Costanzo

I miei princìpi per il 2022

Il 2021 è stato per me un anno molto particolare. Ho avuto grandissime gioie e grandissime delusioni. Sicuramente è stato un anno di crescita personale eccezionale, grazie all’incontro ed all’approfondimento di autori come Tolle e Dalio e grazie al rafforzarsi di vecchie e nuove amicizie. 

Nel 2021 è anche terminato, per alcuni eventi esterni, il periodo più lungo di armonia che io abbia provato in vita mia. Da iperrealista devo dire che per, quanto possiamo plasmare la nostra mente conscia, gli eventi esterni stimolano l’amigdala ed il cervello emotivo e questo può farci deragliare dalla nostra pace interiore. La sua riconquista veloce è però propedeutica a qualsiasi risultato futuro. Ogni giorno mi devo impegnare di più a ricostruire un mondo interiore fatto di ottimismo ed amore.

Porto dentro la malinconia di non aver potuto frequentare come avrei voluto molte delle persone importanti della mia vita. In parte ciò è successo per la pandemia ed in gran parte per alcune mie scelte sbagliate. Come tutti, ho dedicato le mie attenzioni a chi era con me in prossimità invece di contattare più spesso chi ha dato spessore alle mie esperienze di vita precedenti (se hai ricevuto questo link da me allora sto chiedendo scusa a te per il poco tempo speso insieme). Purtroppo, il fiume della vita ordinaria ci trascina e spesso non riusciamo ad andare controcorrente, come sarebbe sempre necessario fare se si vuole davvero guidare la propria vita e viverla in pienezza.

Nell’anno che stiamo per salutare ho avviato e chiuso diversi progetti e sperimentato moltissimo. Non sono sempre fiero delle mie “produzioni” ma sono fiero di aver imparato tanto dai miei errori e fallimenti (che quindi non si rivelano tali).

Il 2022 sarà per me un anno di grandissime svolte, grazie anche ai princìpi pubblici che intendo adottare e che leggerai qui sotto.

Avere dei princìpi aiuta tantissimo ad arrivare più velocemente ai propri obiettivi, capire meglio il senso della vita e… godersi il viaggio facendo sempre maggiore attenzione al tempo presente ed a cosa prestare attenzione.

Siamo la media delle cinque persone che frequentiamo più spesso ed allora scegliamo davvero con cura chi frequentare. A dire il vero non voglio frequentare solo 5 persone di qualità ma sicuramente starò attento a chi frequenterò più spesso.

Per me basta relativismo, basta rapporti tra persone improntati alla superficialità, basta notifiche sul cellulare e cattivo utilizzo del tempo. Nel 2022 i miei “buoni propositi” saranno prevalentemente rinunce a fin di bene (per me :-)).

Se vogliamo avere una vita piena dobbiamo veramente uscire dall’ordinarietà ed avere il coraggio di essere diversi. Ho lanciato il progetto studiare.top perché nel 2022 voglio essere uno studente migliore all’accademia della vita e voglio rendere pubblico ciò che imparo e che può essere di aiuto ad altre persone che, come me, odiano l’ignoranza volontaria.

Scegliere deliberatamente di non acculturarsi, passando tempo sui social per avere scariche di dopamina a bassissimo costo oppure trascurando l’impegno sociale è il più grande danno che si può fare a se stessi, alle persone che ci stanno a cuore ed alla collettività nel suo insieme. Rispetto ovviamente chi vive inconsapevolmente ma ammiro chi non si accontenta di rimanere ignorante.

Purtroppo, con amarezza ma con trasparenza radicale, devo prendere atto che la maggior parte delle persone che incontro non sono consapevoli dell’importanza della propria autoformazione e altre fingono solo di voler imparare qualcosa di nuovo, fino a quando questo non costa sacrificio. L’amore per il sapere è veramente merce rara in questo periodo ma io credo sia la cosa più importante da sviluppare quotidianamente.

Sento che il più grande regalo che proviene dal mio dolore continuo per le persone che incontro e che si limitano a vegetare è proprio quello di fare qualcosa per loro in maniera del tutto differente dal mio approccio del 2021 e degli anni precedenti.

Sono portato per natura ad aiutare ogni persona che incontro ma questo è il tratto del mio carattere su cui dovrò lavorare di più. Dovrò essere più capace di non farmi distrarre da piccoli obiettivi e focalizzarmi su quelli grandi.

Scrivo qui sotto i miei princìpi per il 2022 e li rendo pubblici perché io non possa poi facilmente trasgredire, mettendo a rischio la mia evoluzione per l’anno futuro, ed il contributo che voglio dare al consorzio umano a cui appartengo.

Vince Lombardi, il grandissimo allenatore americano, ci ricorda che la qualità della vita di una persona è direttamente proporzionale al suo impegno per raggiungere l’eccellenza.

Nel 2022 io sicuramente…

  1. Avrò prevalentemente relazioni di qualità (+ persone colte e sensibili – persone rozze e che difendono la propria ignoranza)
    1. Nel 2021 ho dato troppa attenzione a persone e personaggi che hanno causato dolore e perdita di giornate positive. Ho imparato che davvero non è possibile tentare di aiutare tutti a vedere con occhi diversi la realtà. Come dice Ray Dalio, ognuno di noi ha un punto cieco ma ci sono persone talmente egoiche da credere di essere i padroni assoluti della Verità. Intessere relazioni con questi individui non è un buon modo di investire il proprio tempo. Certo, dobbiamo sempre cercare il bene in chiunque e ogni incidente di percorso è una preziosa opportunità per imparare come non bisogna essere ma, visto che il nostro tempo è limitato, come dice Steve Jobs, meglio non investirlo vivendo la vita di qualcun altro. 
    2. Avere relazioni di qualità significa scegliere bene a chi regalare il proprio tempo e sincerarsi che il valore aggiunto sia reciproco. Prendere l’abitudine di “amare i propri cari e stare con i nostri pari” non significa escludere l’imprevisto dalla propria vita ma decidere coscientemente di valutare bene come guidare le proprie giornate. Incontreremo ogni giorno, come insegna Pirandello, moltissime maschere e pochi volti. Chi ha letto il libro “Principles” di Ray Dalio mira a relazioni vere che si basano sulla trasparenza. Questo significa cercare rapporti con chi ha sviluppato nella vita valori e principi simili ai nostri.
  2. Continuerò con la morning routine e cercherò di alzarmi sempre prima. (+Sane abitudini)
    1. La mia vita è cambiata grazie a questa semplice ma potente abitudine. Fare i SAVERS ogni giorno, aiuta a vedere il mondo con equanimità. Non mi aspetto che tutti comprendano questo punto e sicuramente l’unico suggerimento che posso dare è quello di leggere il libro e provare la tecnica di Hal Elrod.
    2. Migliorerò con la meditazione trascendentale e verificherò mese dopo mese i suoi effetti.
    3. Migliorerò con l’attività di journaling ed utilizzerò tutto il tempo residuo per inserire nella mia quotidianità altre sane abitudini. Aiuterò chi desidera avere un compagno di responsabilità attraverso il gruppo telegram che ho fondato. Mi prodigherò per diffondere solo a chi vuole conoscerle veramente le tecniche che ho imparato ad applicare da gennaio 2020.
  3. Dismetterò i social media in maniera sostanziale (+tempo di qualità -social network)
    1. Uscirò quasi del tutto da Facebook, come ha fatto Carlo Gubitosa. Facebook riceverà comunque i miei post automatizzati ma non interagirò più, se non in emergenza, su questa piattaforma. 
    2. Utilizzerò Whatsapp solo per le emergenze e pregherò le persone che mi vogliono bene di non contattarmi tramite questo medium. Chi usa Whatsapp, potendo usare Telegram, sta compiendo una scelta politica. Ognuno è libero di pensarla come vuole ma il mio software per la messaggistica deve essere open source. Sarò lieto di spiegare a chiunque lo desideri il perchè.
    3. Chi vuole migliorare la propria produttività deve comunque evitare quanto più possibile ogni interruzione e le notifiche dei vari sistemi di messaggistica sono assolutamente deprecabili. Se non utilizziamo Whatsapp eviteremo di considerare la maleducazione di tutte quelle persone che leggono i messaggi e non rispondono. È assurdo ma nel 2021 ancora ci sono persone che non sanno nulla del galateo informatico o sono semplicemente delle persone ineducate da allontanare per il proprio benessere. Se siamo concentrati a migliorare noi stessi non dovremmo avere il tempo per dare lezioni di buone maniere a chicchessia. Se non usi Whatsapp non hai questo tipo di problemi.
  4. Aumenterò il mio impegno ecologista. (+Divulgazione sapere ecologico – chiacchiericcio ecologico)
    1. Nel primo mese del 2022 sono certo di poter terminare il mio libro sulla tecnologia dei micromercati e su come questi possano essere utilizzati per una reale svolta ecologica da parte di tutte le persone dotate di buon senso.
    2. Tenterò di comprare una macchina elettrica e spero di ridurre la mia impronta ecologica. È assurdo quanto questo concetto sia sconosciuto alla maggior parte delle persone che conosco.
    3. Sono certo che il gesto di pochi non risolve un problema generato da molti ma dare un segnale di discontinuità è importante.
  5. Cercherò di essere ogni giorno una “forza per il bene” (+amore per gli altri -amore “a casaccio”)
    1. Non ci sarà un giorno in cui dimenticherò di ringraziare per le meravigliose opportunità che mi sono capitate e che mi capitano continuamente.
    2. Cercherò di essere sempre la versione più gentile possibile di me stesso ma il rispetto per me stesso verrà prima. Per fare davvero del bene non bisogna mai dimenticarsi di volersi bene. 
    3. Ogni volta che sarà possibile offrirò il mio contributo al miglior prezzo possibile.
    4. Porterò avanti le mie attività di volontariato in maniera più strutturata. Bisogna anche imparare a far bene… il bene!
  6. Ogni mese verificherò l’andamento della mia vita in base a questi principi e li adeguerò, se necessario, integrandoli con le modifiche che serviranno.
    1. L’impegno pubblico per me si dimostra necessario per evitare di agire in difformità a tutto ciò che ho detto. Il nostro tempo è limitato e sprecarlo è un vero peccato.

Grazie a tutti coloro che faranno parte della mia vita nel 2022 e che mi aiuteranno a portare avanti il mio progetto personale. Se hai ricevuto questo messaggio allora hai un posto speciale nel mio cuore. Se lo stai leggendo su Internet grazie a qualche motore di ricerca allora le nostre strade possono incrociarsi nel rispetto e nell’etica della reciproca comprensione.

Fino ad allora, che Dio Ti tenga lieve nel palmo della Sua mano.

Marco “Orange Kiko” Costanzo


I miei link

La distanza è una condizione necessaria per vedere meglio. Marco Digireale Costanzo

Rispondi